next GATE

Green Pass e regole per viaggiare

1 Settembre 2021

Da lunedì 10 gennaio 2022, in seguito al Decreto Legge n.229, per accedere agli aeromobili (voli nazionali) è necessario essere in possesso del “Green Pass Rinforzato” o Super Green Pass, rilasciato a seguito di vaccinazione o guarigione da Covid-19.E’ altresì consentito l’accesso ai passeggeri con età inferiore ai 12 anni. 

Per le regole riguardanti i voli internazionali si consiglia di consultare il sito https://www.viaggiaresicuri.it/ (per conoscere le regole del Paese di destinazione) o contattare la propria compagnia aerea.

I passeggeri sono obbligati a indossare la mascherina FFp2 o superiore.

In merito alle certificazioni rilasciate da Stati non UE si precisa che in relazione alle certificazioni vaccinali emesse dalle Autorità sanitarie dei suddetti Paesi, essi dovranno riportare almeno i seguenti dati:

  1. Identificativi della persona
  2. Relativi al tipo di vaccino e alla/e data/e di somministrazione

Si ricorda che i certificati saranno accettati se in lingua italiana, inglese, francese o spagnola.

Per tutti gli ingressi dall’estero è obbligo di legge anche il completamento del Digital Locator Passenger Form da parte del passeggero.

(Fonte: Ministero della Salute e Ministero degli Esteri)

Per l’ingresso in Italia a seguito di soggiorno o transito nei 14 giorni precedenti nei Paesi dell’elenco C – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra e Principato di Monaco – i passeggeri devono presentare al vettore al momento dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare controlli: 

–       CERTIFICAZIONE VERDE COVID-19 (decreto legge 22 aprile 2021), da cui risulti, alternativamente: 

  • avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della relativa dose di richiamo;
  • avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell’isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2;
  • avvenuta guarigione da COVID-19, dopo la somministrazione della prima dose di vaccino o al completamento del ciclo;

–       Esito negativo di tampone molecolare effettuato nelle 48 ore antecedenti l’ingresso in Italia oppure esito negativo di tampone rapido antigenico effettuato nelle 24 ore antecedenti l’ingresso in Italia.

Nel caso in cui il passeggero non presenti la Certificazione Verde Covid-19, si applica la misura dell’isolamento fiduciario per 5 giorni, presso l’indirizzo indicato nel PLF, con obbligo di tampone molecolare o antigenico alla fine dell’isolamento.

Per maggiori informazioni sul green pass: https://www.dgc.gov.it/web/

Per tutte le informazioni aggiuntive e per le norme per i Paesi Extra UE vi rimandiamo al sito del Ministero degli Esteri

https://www.esteri.it/it/ministero/normativaonline/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia/

Potrebbe interessarti anche

Destinazioni
Scopri dove possiamo arrivare